NUOVI OBBLIGHI DAL 1° GENNAIO 2013/ PUBBLICI ESERCIZI: LIBERALIZZAZIONE WI - FI - ASSOCOMM Lanciani Associazione Commerciati e Artigiani -Via Ignazio Giorgi,42- 00162 Roma

 Associazione Commercianti & Artigiani
Vai ai contenuti

Menu principale:

NUOVI OBBLIGHI DAL 1° GENNAIO 2013/ PUBBLICI ESERCIZI: LIBERALIZZAZIONE WI - FI

News Assocomm

PUBBLICI ESERCIZI: LIBERALIZZAZIONE WI - FI

Per utilizzare software che effettuano il monitoraggio e l'archiviazione dei dati di navigazione dei clienti occorre il loro consenso

I pubblici esercizi che mettono a disposizione dei clienti pc e terminali con connessione wi fi e che dispongono di strumenti (software) per il monitoraggio e per l'archiviazione dei dati possono eliminare tali dati, senza il rischio di alcuna responsabilità.

Inoltre, se essi vogliono continuare ad utilizzare tali software in maniera legittima, sono tenuti ad informare i clienti dell'utilizzo che viene fatto dei dati monitorati, attraverso la sottoscrizione del consenso al trattamento degli stessi, come previsto dall'art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali.

La notizia arriva dal Garante della Privacy ed è la risposta ad un quesito posto da Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) successivamente all'emanazione del Decreto Milleproroghe del 2010, che eliminava l'obbligo di prendere nota dei dati anagrafici dei clienti per i quali mettevano a disposizione pc e terminali con connessioni wi-fi ed eliminava l'obbligo di monitorare la navigazione  e archiviare i relativi dati.

Fipe chiedeva se l'utilizzo, da parte dei pubblici esercizi, di software in grado di monitorare la corrispondenza e la navigazione on line dei clienti che fanno uso di wi-fi non si ponesse in contrasto con il diritto di ogni cittadino alla riservatezza e con la normativa a tutela della privacy, qualora non sia preventivamente richiesto il consenso al trattamento dei dati.


GIOCHI CON VINCITE IN DENARO: NUOVI OBBLIGHI DAL 1° GENNAIO 2013
Il noto Decreto Balduzzi (convertito dalla L.189/2012), che stabilisce nuove regole per la prevenzione dei fenomeni da gioco compulsivo, con particolare riferimento ai giochi con vincite in denaro, entrerà in vigore dal 1° gennaio 2013: non è stata infatti approvata la proroga inizialmente richiesta.

I nuovi obblighi di legge, che interessano tutti i pubblici esercizi che hanno installati apparecchi da gioco che prevedono vincite in denaro, saranno dunque in vigore a partire dal 1° gennaio p.v. e prevedono:
- l'obbligo di esposizione di un cartello, fornito dai concessionari delle macchine da gioco, che riporti in modo esplicito le probabilità di vincita;
l'obbligo di esposizione di un cartello, predisposto dall'ASL (scaricabile dal nostro sito cliccando su "allegato"), che riporta i rischi da dipendenza collegati al gioco e l'indicazione dei servizi di assistenza in materia.
La mancata esposizione dei cartelli previsti dalla nuova normativa, comporta una sanzione amministrativa pari a euro 50.000 a carico del titolare del pubblico esercizio inadempiente.

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu